Nella giornata di ieri tutte le squadre dei soccorritori impegnate nelle ricerche dopo la valanga che handistrutto l’Hotel Rigopiano sono state ricevute in Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Presenti anche le delegazioni dei Comuni di Penne e Farindola. Tutti i corpi – Vigili del fuoco, guardia di finanza e soccorso alpino (per la gestione dell’intervento), croce rossa, protezione civile, polizia, carabinieri, assistenti psicologi, 118, guardia costiera – hanno ricevuto anche il ringraziamento de capo della protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio. La delegazione di Penne, oltre al sindaco Mario Semproni, è stata presente con il presidente del consiglio comunale Antonio Baldacchini, gli assessori Gilberto Petrucci e Pina Tulli, il responsabile della protezione civile comunale Giulio Labricciosa e con la stazione locale del soccorso Alpino. “Il presidente Mattarella ha reso il giusto onore ai soccorritori di Rigopiano, ricordando le vittime e manifestando un sentimento di vicinanza per i parenti.
La sua vicinanza alla nostra comunità, in questo momento così difficile e delicato, è fondamentale per ritrovare nello Stato il punto di riferimento per il futuro, cercando di ricreare le condizioni di sviluppo per un risorgimento economico, che non può prescindere da un risorgimento dei valori umani”, ha commentato il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta.

 

di Francesco Bellante