Una pista ciclabile per collegare la costa ai centri dell’entroterra pescarese, utilizzando il vecchio tracciato ferroviario Fea, dismesso nella metà degli anni sessanta. L’iniziativa è stata presentata venerdì mattina al presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, da quattro Comuni vestini – Collecorvino, Moscufo, Cappelle sul Tavo e Montesilvano – i quali hanno stipulato un protocollo d’intesa nel 2016 e redatto una scheda progettuale per ottenere i finanziamenti. A breve si terrà un altro incontro con i progettisti mirato a rendere operativo l’iter amministrativo. “Si tratta di una iniziativa interessante e di forte impatto turistico e promozionale per l’area vestina – ha detto il presidente Luciano D’Alfonso -. Cercheremo di individuare i fondi necessari a realizzare l’opera che punta soprattutto a valorizzare il turismo nei centri vestini”. La pista ciclabile, a Montesilvano, si collegherà alla rete “Bike to Coast”, ovvero la pista ciclabile che percorre l’intera costa abruzzese. All’incontro con il presidente Luciano D’Alfonso hanno partecipato i sindaci Antonio Zaffiri (Collecorvino) e Alberico Ambrosini (Moscufo), il vicesindaco di Cappelle sul Tavo, Lorenzo Ferri, e l’assessore comunale ai lavori pubblici del Comune di Montesilvano, Valter Cozzi.