Il Circuito Abrex si presenta alle aziende del territorio dell’area vestina con un incontro a Penne il prossimo martedì 13 marzo, alle 17.30, presso l’ex Ristorante “Alla salita del duomo” in Via Salita del Duomo (sopra distributore IP).

Recenti studi di Confartigianato hanno fatto emergere che l’Abruzzo è,purtroppo, una delle regioni italiane posizionate tra gli ultimi posti in materia di credito alle imprese e dalle analisi dei dati emerge che il trend é tutt’altro che roseo.
In soccorso di questo problema è arrivato ormai da un paio di anni il Circuito Abrex con straordinari dati di crescita: 500 imprese sono riuscite a ottenere credito per 5 milioni di euro, senza fare ricorso alle banche, ma aiutandosi vicendevolmente. Non è un sogno, è Abrex, la moneta Anticrisi d’Abruzzo.

Ma cos’è Abrex? E’ un circuito di credito commerciale al quale imprese e i propri dipendenti possono inscriversi usufruendo di nuove linee di credito destinate a potenziare il mercato della propria azienda, per acquistare o vendere beni o servizi senza emettere alcun flusso finanziario generato dai soliti circuiti di credito, le banche.
Abrex non è una moneta virtuale, non è un’alternativa all’euro, è fondata sul principio in cui se qualcuno produce beni o servizi con un potenziale mercato nel circuito, questo è già un valore: questi avrà diritto a ricevere crediti in Abrex, proporzionalmente al valore dei beni e servizi che può offrire, da spendere presso il sistema di aziende e professionisti aderenti al circuito.
Uno dei pilastri del Circuito Abrex, nonché punto fondamentale del meccanismo, è che ogni debito-credito è a interessi zero: ne beneficia la liquidità e ne risulta stimolato il meccanismo delle compravendite, quindi l’aumento dei fatturati. Tutto questo permette all’economia di girare senza gli ostacoli prodotti dai normali istituti di credito, rendendo le aziende competitive sui tradizionali mercati.
«Il futuro è di chi lo fa e Abrex cavalca prepotentemente quest’onda, con Abrex si restituisce slancio alla propria impresa generando un nuovo modo per dare slancio a tutto il territorio abruzzese» in queste parole è racchiusa tutta lavsoddisfazione del Presidente Abrex, Angelo D’Ottavio.