CONDIVIDI

Da lunedì 4 giugno, gli uffici dell’Agenzia Inps di Penne saranno trasferiti nella nuova sede ubicata in piazza Luca da Penne: l’immobile è stato messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Nasce così la “Cittadella del Lavoro e della Previdenza”, grazie al protocollo d’intesa sottoscritto il 13 febbraio scorso tra Comune di Penne, Provincia di Pescara e Inps Abruzzo. Questa mattina c’è stato il sopralluogo del direttore regionale Inps Abruzzo, Valeria Vittimberga, e del direttore provinciale Inps Pescara, Federico Fumo, alla presenza dell’assessore comunale al commercio Giuseppina Tulli, dopo la conclusione dei lavori nei locali di piazza Luca da Penne che accoglieranno gli uffici dell’Inps a partire dal lunedì 4 giugno. La struttura previdenziale opererà in sinergia con il Centro per l’impiego, le cui competenze a breve saranno assorbite dalla Regione Abruzzo. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quella di trasferire i servizi nel centro per evitare lo spopolamento e valorizzare il commercio cittadino. “Dopo l’apertura avvenuta a dicembre scorso del distaccamento dei Vigili del Fuoco, nell’immobile messo a disposizione dal Comune, oggi abbiamo evitato, con il nostro intervento, la chiusura di un altro servizio pubblico importante per il territorio come l’Inps – ha detto il sindaco Mario Semproni -. Con il direttore generale della Asl di Pescara, Armando Mancini, abbiamo avviato anche un confronto per consentire di svolgere nella sede dell’Inps di Penne le sedute delle commissioni mediche per l’invalidità civile anche da parte dell’Asl. Ringrazio il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, per la collaborazione dimostrato a favore di questo progetto pilota. Inoltre abbiamo deciso di trasferire il servizio nel cuore della città per evitare lo spopolamento del centro storico e di sostenere le attività commerciali. A breve – conclude il sindaco Mario Semproni – sarà concluso l’iter amministrativo da parte dei Ministeri competenti, per riavere a Penne un altro servizio pubblico, che tornerà attivo dopo essere stato ingiustamente defenestrato un decennio fa”. L’Agenzia Inps di Penne continuerà a fornire gli stessi servizi per gli utenti e i sindacati.