RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Apprendiamo dal sito Facebook del Comune di Penne (che sembra essere diventato ormai l’unico “luogo” utilizzato da PenneViva per far politica) che si vuol ricostruire la Mario Giardini dov’è (era) attualmente, ovvero in Via Caselli. Abbiamo sempre dichiarato che l’istruzione e la sicurezza degli edifici scolastici rappresentano per noi una priorità e lo dimostra la vicenda MUST dove nonostante le nostre iniziali perplessità sulla costruzione di quest’ultimi, proposto un’alternativa (per evitare i doppi turni e bocciata dal gruppo di maggioranza), non abbiamo mai ostacolato la realizzazione dei MUST stessi, ritenendo superiore il benessere degli studenti, dei docenti e del personale tutto rispetto alle nostre posizioni. Anche nel dibattito riguardante la Giardini la nostra stella polare resta il rilancio scolastico pennese, ma non possiamo evitare di evidenziare alcune perplessità:
-TOTALE ASSENZA DI TEMPISTICA: la scuola Giardini, attualmente “ospitata” nelle aule dell’Istituto Paratore (che sconta problematiche di sovraffollamento studentesco creando disagi per entrambi gli istituti), quanto tempo ancora dovrà vivere in questo limbo? Ricordiamo come le iscrizioni risultano in forte diminuzione e come la sistemazione degli studenti giardini dovesse essere momentanea. Per l’anno scolastico 2018/2019 gli studenti della Giardini saranno ancora presso l’Istituto L.C. Paratore? Si corre il rischio di costruire una cattedrale nel deserto se non si affronta con serietà ed estrema urgenza il problema, reale e concreto, dell’esodo studentesco. Abbiamo più volte, in Consiglio Comunale come gruppo Penne Vale, chiesto lumi sul futuro degli studenti e del personale della Giardini, ma non abbiamo mai ricevuto risposte concrete in merito. Un problema, quello dell’esodo studentesco, che riguarda in modo trasversale gli istituti d’istruzione di ogni ordine e grado di Penne.
-I FINANZIAMENTI: Che fine farà il finanziamento di 725.962,85€ che la passata amm.ne a guida D’Alfonso aveva ottenuto? Li si rimanda indietro? Con quali e quanti fondi statali si intende realizzare l’opera? L’assessore ai lavori pubblici, ing. Ferrante, ha risposto ad una nostra interrogazione in Consiglio Comunale sul predetto finanziamento rispondendoci (il 7 giugno, non un secolo fa) che “l’amministrazione è impegnata nel reperimento dei fondi per mettere in cantiere una diversa strategia che possa dare soddisfacente risposta all’Istituto”, tacendo sul futuro immediato della Giardini per l’anno scolastico 2018/2019 (dove sarà collocata? visto e considerato che la situazione di “condominio” presso l’istituto Paratore doveva avere natura temporanea data la precarietà di lavoro per entrambi gli istituti) e su quale fine farà il finanziamento di più di 700.000€. Dunque, per adesso dobbiamo constatare che in campo non c’è alcun finanziamento e non vi è alcun accenno al progetto della scuola in Via Caselli.
Probabilmente far politica con annunci spot su Facebook, senza dibattito e senza contradditorio, permette di conquistare numerosi like tuttavia noi preferiamo la politica, quella fatta di persone, di idee, di confronti, di rispetto istituzionale piuttosto che quella fatta di utenti e condivisioni. Per questo chiediamo che la cittadinanza venga coinvolta (ed informata) su questa questione di vitale importanza per gli studenti, per Penne e per l’intera Area Vestina.

PENNE VALE – PARTITO DEMOCRATICO CIRCOLO DI PENNE