Uno spiraglio di luce, in questi anni bui per l’area vestina, si intravede per quanto riguarda le sorti del nosocomio “San Massimo” di Penne.

Sicuramente siamo solo all’inizio di quella che potrebbe essere un’ottima notizia per i tanti utenti che usufruiscono della struttura sanitaria ma bisogna aspettare il voto del Senato e la successiva promulgazione della Legge. Intanto la prima buona notizia la da il deputato abruzzese pentastellato Andrea Colletti, che tramite il suo profilo Facebook fa sapere che la Camera dei Deputati ha approvato, all’interno del Decreto Genova, l’emendamento per derogare il decreto Lorenzin per gli ospedali che si trovano a trenta chilometri dal cratere sismico. Ed ecco che la vicinanza dell’ospedale al comune di Farindola, rientrato all’interno del cratere sismico dopo essere stato colpito dalle scosse di terremoto del gennaio duemiladiciasette e al cuore dalla tragedia di Rigopiano, di fatto porta una ventata di ottimismo nell’area vestina.