Nel corso del fine settimana, nell’intera area Vestina, nell’ambito dell’attività finalizzata al controllo del territorio, i militari della Compagnia Carabinieri di Penne, con l’ausilio dei colleghi del Nucleo Cinofili di Chieti, hanno condotto una serie di controlli a tappeto nelle zone di maggiore aggregazione giovanile e di intrattenimento presenti nel territorio Vestino.

A seguito dei controlli, a Rosciano, presso piazza Venezia di Villa Oliveti, durante l’identificazione di alcuni avventori di un locale pubblico, C.P. classe 61, per evitare il controllo ha tentato di colpire un Carabiniere con una “testata”. Il militare riusciva a schivare il colpo e grazie all’intervento dei colleghi presenti a bloccare il soggetto, quando veniva afferrato alle spalle da F.A. classe 90 nel tentativo di permettere al C.P. di darsi alla fuga. Entrambi i soggetti, residenti a Rosciano e già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati arrestati per Resistenza ed Oltraggio a Pubblico Ufficiale.    

Nel corso dell’intero servizio sono stati controllati 5 locali di intrattenimento, inoltre sono stati identificate 143 persone e controllate 139 autovetture, che hanno permesso l’accertamento di infrazioni al codice della strada, il ritiro di una patente di guida ed il sequestro di un motoveicolo.

L’attività svolta si inserisce nell’abituale e consueta attività di controllo del territorio svolta con massiccia presenza di Carabinieri disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Pescara. Quella del controllo delle aree di aggregazione e della “movida” è un argomento a cui l’Arma dei Carabinieri presterà la massima attenzione e pertanto, le operazioni di controlloproseguiranno con continuità, con il chiaro obiettivo di contrastare ogni mancanza dei locali pubblici inerente l’incolumità delle persone, la tutela dei minori e il rispetto della quiete pubblica ed anche il semplice consumo di droga, specie da parte dei più giovani.