Non tarda ad arrivare la replica della maggioranza alle esternazioni del consigliere Filippone che ha parlato di presunte svendite di aree pubbliche e conseguente cementificazione a ridosso del centro storico. La replica è affidata al capogruppo Alessandro Minetti per stigmatizzare quelle che sono ritenute affermazioni prive di fondamento: 

“Ancora una volta il consigliere Filippone si avventura in improbabili esternazioni prendendo spunto da delibere che prevedono tutt’altro, afferma il capogruppo. Il piano delle alienazioni, infatti, già da tempo prevede la vendita di quelle che sono le aree limitrofe al parcheggio di via Borgo Carmine e non il parcheggio stesso, così come previsto dal piano urbanistico della città. Basterebbe approfondire l’analisi dei contenuti degli atti per comprendere che l’amministrazione comunale, con questo percorso, intende raggiungere proprio l’obiettivo di completare il parcheggio, senza nessun piano speculativo occulto o accordo a favore di privati. Il consigliere Filippone, non essendo in grado di bene interpretare le delibere di consiglio, evidentemente si avvale di persone altrettanto incapaci di comprendere il loro contenuto. Proprio attraverso la capacità di intercettare risorse e pianificare interventi risolutivi, conclude Minetti, raggiungeremo anche questo obiettivo programmatico senza gravare di un centesimo sulle tasche dei contribuenti”.