“Rappresentare l’Abruzzo in Europa è il motivo principale che mi ha indotta a candidarmi alle prossime elezioni europee. Essere stata scelta dagli iscritti del MoVimento è motivo d’orgoglio e di responsabilità. Ricambierò questa fiducia con il massimo impegno e abnegazione”, così l’abruzzese Valeria Di Nino, candidata alle Europee nella lista del Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Italia Meridionale.

Di Nino, trentenne di Penne che studia per diventare Magistrato, è attivista del MoVimento da diversi anni e già candidata alle Comunali 2016. “Il mio modello sono da sempre i Magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che hanno dato la vita come servitori dello Stato, combattendo la mafia con tutte le loro forze e senza mai risparmiarsi”, ha dichiarato la candidata.

“Le istanze del Sud Italia devono essere ben rappresentate e difese in Europa; la nostra agricoltura di qualità, le nostre infinite bellezze naturali ed artistiche ed il nostro artigianato devono essere il volano di sviluppo per tutto il Mezzogiorno. Sogno un’Europa che metta fine alle politiche di austerity, in cui non ci siano Paesi egemoni ma Paesi con pari dignità sia nei diritti ma, soprattutto, nei doveri. Questo è ciò che merita l’Italia e ciò che merita gli italiani”, sottolinea la Di Nino.

“L’Abruzzo è al bivio: tante le vertenze aperte, troppe le opportunità sciupate. L’Europa può essere un’opportunità se l’interesse è quello dei cittadini e non dei burocrati. Sono convinta che gli abruzzesi mi daranno fiducia, non potrò che lavorare per loro”, conclude la Di Nino.