Si è svolta ieri sera l’assemblea pubblica della maggioranza politica che, dal 5 giugno 2016, guida il Comune di Penne. I vari assessori e consiglieri comunali hanno illustrato il bilancio dei primi 40 mesi di attività amministrativa: il risanamento dei conti, la manutenzione delle strade comunali, le nuove opere pubbliche, lo sfoltimento del numero delle società partecipate e la riqualificazione dell’arredo urbano e dei parchi cittadini. «Sono stati 40 mesi pieni di attività ma non sono mancate le difficoltà – ha esordito il sindaco Mario Semproni -. Appena insediati abbiamo subito prima il terremoto, agosto e ottobre 2016, e poi, nel gennaio 2017, le eccezionali nevicate che hanno generato la tragedia di Rigopiano. Non ci siamo arresi o fermati. E nonostante le difficoltà quotidiane con una città sconvolta dagli avvenimenti calamitosi – ha aggiunto il primo cittadino – siamo andati avanti con determinazione: abbiamo ottenuto in tre anni oltre 10 milioni di euro di finanziamenti pubblici per riqualificare le nostre strade comunali, contrastare il dissesto idrogeologico e ricostruire la scuola Mario Giardini in Via Caselli. Nemmeno i miei predecessori, che hanno amministrato in periodi di vacche grasse, hanno ottenuto così tanti fondi sovra-comunali in poco tempo e senza indebitare il bilancio con nuovi mutui. La mia è una squadra forte e coesa, e sono pronto a rilanciare l’azione amministrativa sul territorio nei restanti mesi di mandato. Abbiamo eletto due consiglieri provinciali che, da subito, hanno lavorato per attivare la manutenzione delle strade provinciali di Villadegna e Trofigno; per gennaio 2020, mi hanno detto informato i tecnici, saranno appaltati anche i lavori per riaprire la sede del Marconi di Via Martiri Pennesi. Penne è tornata a contare sui tavoli istituzionali. La comunità oggi appare serena, non ci sono tensioni, e lavoriamo per salvare il nostro ospedale: siamo fiduciosi, a novembre arriverà la notizia positiva che i pennesi attendono da tempo». L’amministrazione comunale – dopo quasi 20 anni – ha assunto 13 persone, di cui 11 a part-time e due a tempio pieno. «Siamo davvero soddisfatti: con noi la città è cambiata; voglio ricordare che abbiamo ospitato due eventi importanti come la partenza del Giro d’Italia e il raduno interregionali degli Alpini che hanno messo a dura prova la macchina comunale: la comunità pennese è rinata». A fine ottobre saranno aggiudicati i lavori per la riqualificazione del campo di calcio di contrada Ossicelli (nuove tribune e strutture a norma).