Criticità in queste ore, sul fronte dell’emergenza Covid 19, si registrano presso la casa di riposo “M. Acerbo-De Pasquale” di Loreto Aprutino dove sono ospitati una ventina di degenti in età piuttosto avanzata. Dopo il ricovero di tre pazienti, di cui uno positivo già venerdì scorso e prime comparse di sintomi presenti dalla scorsa settimana su alcuni dipendenti, il sindaco Gabriele Starinieri, in qualità di autorità sanitaria, aveva disposto nella giornata di sabato il tampone per tutti gli ospiti e il personale, tamponi eseguiti poi nella giornata di ieri. I risultati dovrebbero essere disponibili nella giornata di domani mercoledì 25 marzo. Dal 4 marzo scorso comunque la struttura era stata chiusa alle visite esterne per le restrizioni dovute a mantenere il distanziamento sociale. Dopo diverse sollecitazioni la Protezione Civile regionale in intesa con l’ASP, l’azienda pubblica di Servizi alla Persona della Provincia di Pescara, si è adoperata affidando la gestione ad una società di servizi per la durata di un mese. Dopo l’esito dei tamponi, dal punto di vista sanitario, verranno eseguite le indicazioni fornite dalla ASL di Pescara. “Vorrei ringraziare in modo particolare – dice Starinieri – tutti gli operatori della cooperativa che dal quattro marzo hanno lavorato con abnegazione seppur i problemi legati ai contagi da Coronavirus”.