Due case di riposo di Penne sono state chiuse perché prive di autorizzazione e senza i requisiti strutturali minimi per ospitare gli anziani, durante uno dei tanti blitz effettuati sul territorio nazionale. A scoprirli i Nas di Pescara nel corso di un giro di controllo effettuato nei giorni scorsi e per cui questa mattina, dopo espressa richiesta dei militari, è scattata l’ordinanza di chiusura da parte del vice sindaco del comune Vincenzo Ferrante.

Nella struttura sita in Via Santo Spirito, i NAS hanno trovato 8 anziani, mentre altri 4 erano all’interno della struttura in contrada Colle di Mezzo. Cosi vista la nota inviata dal Comandante del Comando dei Carabinieri per la Salute, oltre alla chiusura, è stato ordinato che le proprietà delle strutture provvedano a comunicare tale provvedimento ai famigliari delle persone presenti nella struttura e a comunicare i nomi al sindaco del comune di Penne, ai fini di tutelare la sicurezza e l’incolumità degli utenti anche in relazione all’emergenza Covid-19.

Inoltre i responsabili delle strutture hanno l’obbligo, entro sette giorni dalla notifica dell’ordinanza, di trovare loro una nuova collocazione presso famigliari o in loro assenza presso nuove strutture idonee e compatibili con le condizioni degli anziani.