Via libera della giunta comunale ai lavori di edilizia leggera per adeguare le aule alle prescrizioni di sicurezza individuate nei protocolli ministeriali.

“Un lavoro condotto con grande sinergia dalla istituzione scolastica e dal comune – spiega il sindaco Sandro Marinelli – che ci ha consentito di giungere in tempi brevi ad individuare le soluzioni tecniche idonee affinché a settembre i nostri ragazzi trovino tutti gli edifici scolastici pronti per il loro rientro in classe, poiché anche un solo ulteriore giorno di scuola perso sarebbe un danno aggiuntivo verso gli studenti che le istituzioni non possono permettersi e per questo ringrazio il Dirigente scolastico Tommaso d’Aloisio ed i suoi collaboratori che, unitamente ai tecnici del comune, hanno lavorato con grande spirito di abnegazione e professionalità per assicurare la riapertura.”

L’assessore all’istruzione Sabrina Di Clemente entra nel merito dei provvedimenti adottati: “Non appena ricevuti i protocolli e la comunicazione dell’apertura del portale ministeriale per i finanziamenti, il sindaco ha attivato la conferenza dei servizi prevista dal decreto ministeriale; in seguito i tecnici hanno eseguito diversi sopralluoghi su tutti gli edifici scolastici arrivando a stilare un programma di interventi di edilizia leggera idonei a garantire in tutti i plessi il rispetto dei protocolli di prevenzione covid-19 che la giunta ha approvato investendo l’importo di € 28.000,00 erogato dal ministero, mentre per gli arredi si attiverà direttamente l’istituto comprensivo. L’inizio dei lavori sarà immediato poiché gli stessi dovranno terminare entro la metà di agosto. La situazione legata alla maggiore necessità di spazi, tuttavia, non consente di avviare gli ulteriori lavori per l’adeguamento sismico della scuola primaria del capoluogo, per il quale il comune beneficia di un finanziamento statale di € 1.420.000,00 che, pertanto, si è deciso di posticipare a giugno 2021.”