Con la proposta di deliberazione del 14 Ottobre 2020, da inserire all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale di Pianella, ho chiesto di conferire al Milite Ignoto la Cittadinanza Onoraria di Pianella. Invero, l’iniziativa commemorativa è stata segnalata dall’ANCI, ed io l’ho prontamente raccolta, spiega il Consigliere Comunale Massimo Di Tonto del Gruppo: “Un obiettivo in comune”.

Durante il Primo Conflitto Mondiale hanno perso la vita 650 mila militari Italiani ed il Parlamento con la L. 11 agosto 1921 n. 1075 ha approvato la sepoltura presso l’Altare della Patria in Roma, di un Soldato Ignoto caduto durante la guerra; ciò ha consentito alla popolazione di identificare nel Soldato Ignoto una persona cara venuta a mancare o dispersa durante la guerra. La motivazione della decorazione Medaglia d’Oro al Valor Militare conferita al Milite Ignoto è la seguente: “degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria”.

Nel corso degli anni quel soldato di nessuno è divenuto il Soldato di tutti, simbolo del valore e del sacrifico dei combattenti durante la Prima Guerra Mondiale e, comunque, di tutti i caduti per la Patria.

In considerazione del fatto che il 4 novembre 2021 ricorrerà il centenario della traslazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, al Vittoriano, il Gruppo delle Medaglie D’oro al Valor Militare d’Italia, ha avanzato l’iniziativa commemorativa volta al conferimento della Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto.

Il gruppo Medaglie D’oro al Valor Militare D’Italia è un Ente Morale istituito con regio Decreto n. 1858 del 16 settembre 1927 ed il Comune di Pianella, a mio avviso, considerato l’alto valore morale di questo Ente, ha interesse ad aderire a tale iniziativa, per contribuire alla tutela e diffusione della storia del valore italiano, nonché per mantenere viva la tradizione della gloria italiana, affinché tale ulteriore riconoscimento possa essere di esempio ed incitamento per tutti ed in particolare per le future generazioni ad operare per il bene della Patria, soprattutto in questo momento storico di pandemia così complesso.