“Ammonta a ben 180mila euro il tesoretto che la Regione Abruzzo ha assegnato alla Provincia di Pescara per fronteggiare il Piano Neve della stagione invernale 2020-2021. Riteniamo tale contributo assolutamente strategico e fondamentale per poter consentire alla nostra Provincia, che dopo la riforma ministeriale soffre la cronica carenza di risorse, di affrontare comunque con una maggiore serenità le possibili necessità ed esigenze tecnico-strutturali, anche straordinarie, che dovessero presentarsi e che ora valuteremo con gli uffici. L’obiettivo è superare con razionalità il periodo tradizionalmente più freddo dell’anno, venendo incontro alle eventuali richieste dell’utenza, soprattutto delle aree più interne, sapendo di avere almeno una minima copertura di spese eccezionali”. Lo ha ufficializzato il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri che ha reso noto il finanziamento ricevuto.

“Oggi essere previdenti è un obbligo per chi ricopre il ruolo di amministratore, ancor più in un anno, il 2020, che veramente non ci ha risparmiato nulla, a partire dalla sorpresa del Covid-19 – ha ripercorso il Presidente Zaffiri -, una pandemia storica, addirittura, che mai avremmo pensato di dover vivere. Tuttavia il massimo impegno istituzionale profuso ormai da mesi per tentare di contenere, con ogni mezzo e strumento, l’estendersi del contagio non deve distrarci da altri eventi che pure possono diventare rapidamente emergenza, come la neve che comunque arriverà, specie nei territori posti più in alto, dove già da qualche ora si sta registrando un brusco calo delle temperature. L’esperienza ci dice che dobbiamo tenerci pronti con un Piano Neve che preveda la possibilità di mobilitare innanzitutto mezzi spazzaneve e spargisale, al fine di tenere sempre sgombre e percorribili le nostre strade provinciali, soprattutto nell’ottica di garantire un soccorso sanitario rapido, veloce e in assoluta sicurezza. E dobbiamo essere in grado di garantire la disponibilità sul territorio di squadre di pronto intervento per muovere le ruspe, volontari della Protezione civile per portare eventualmente sostegni, aiuti, alimenti, farmaci, alle famiglie che più di altre possono registrare una sofferenza doppia, causata dall’isolamento psicologico dai familiari e fisico determinato da un’eventuale nevicata. Purtroppo la legge di riforma delle Province ci ha privati di risorse indispensabili da spendere in tali occasioni, ma quest’anno ci è venuta in soccorso la Regione che in tempo di tregua o di ‘pace’ meteorologica ci ha dotati di un piccolo tesoretto, 180mila euro, utili per assicurare le prime necessità nel predisporre il Piano Neve. E ancora una volta ringrazio per la grande sensibilità dimostrata il Governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio, il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e tutti i consiglieri regionali di centrodestra afferenti alla città di Pescara che hanno dato il proprio contributo solidale per tale erogazione”.