Via libera dal consiglio comunale alla manovra di assestamento che ha certificato la sussistenza degli equilibri finanziari in relazione all’andamento delle varie voci di entrata ed uscita che, in conseguenza dell’emergenza covid, hanno subito numerose variazioni nel corso dell’anno.

“ Siamo particolarmente soddisfatti – spiega il delegato al bilancio Francesco Chiarieri – poiché l’ottimo lavoro svolto da giunta e responsabili di area in un momento di grande difficoltà dovuto alla necessità di dare risposte immediate ed efficaci all’emergenza sanitaria, ci ha consentito di certificare una situazione di notevole miglioramento rispetto al passato, attestando che continua a migliorare la capacità di cassa dell’ente che, come già verificato nel 2019, nel 2020 migliora ulteriormente la propria autonomia, arrivando quest’anno, al momento della verifica degli equilibri, al totale rimborso dell’anticipazione di tesoreria concessa, migliorando altresì i tempi medi di pagamento dei fornitori che passano dagli oltre 100 giorni dei primi tre trimestri del 2019 ai 45 giorni del medesimo periodo del 2020, come sottolineato nel parere anche dal revisore dei conti.”

Nel medesimo consiglio, oltre al riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio, sono stati trattati anche temi relativi ad operepubbliche e patrimonio, come spiega il sindaco Sandro Marinelli: “Abbiamo approvato un atto di permuta e costituzione di servitù nell’area industriale di Cerratina, in base al quale il comune cede un’area all’impresa per realizzare un parcheggio privato e riceve in cambio la realizzazione, a cura e spese del privato, di una conduttura di acque bianche che consente all’amministrazione di completare la più complessa e articolata attività di captazione e regimentazione delle acque meteoriche dell’intera zona che da anni rappresenta una grave criticità per residenti ed attività artigianali”.

“ Inoltre- aggiunge il primo cittadino – il consiglio ha deliberato di cedere le reti del gas all’aggiudicatario della gara d’ambito, auspicando che la società Pescara Energia, delegata dai comuni, riesca a concludere il complesso iter amministrativo nel più breve tempo possibile, soprattutto per poter pianificare i necessari interventi di sviluppo delle reti sul territorio, ormai fermi da alcuni anni.”