All’esito della seduta della giunta regionale abruzzese il capogruppo della Lega Abruzzo in consiglio regionale Vincenzo D’Incecco ha comunicato al sindaco di Pianella Sandro Marinelli che l’esecutivo regionale aveva assunto la delibera di co-finanziamento che sblocca definitivamente l’iter amministrativo che porterà a breve alla sottoscrizione della convenzione con la presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si è trattato – spiega il sindaco – di un lavoro lungo e complesso che ha coinvolto diversi livelli istituzionali e che ha avuto una decisa accelerazione in queste ultime settimane grazie al lavoro sinergico dell’Anci Abruzzo e della maggioranza in regione, poiché il comune di Pianella, unitamente ad altri 16 comuni abruzzesi, risulta collocato in posizione utile nella graduatoria nazionale stilata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in seguito ad un bando del 2017 che mirava ad incentivare progetti di riqualificazione di aree degradate, ma senza il contributo regionale, che deve coprire il 20% dell’importo necessario, non sarebbe stato possibile accedere alle risorse statali.

Pertanto, un doveroso ringraziamento alla giunta regionale ed a tutto il centrodestra per aver dimostrato lungimiranza nel credere in queste importanti opere infrastrutturali e capacità amministrativa per essere riusciti ad aprire una interlocuzione governativa sulla rimodulazione di fondi del “Patto per il Sud” destinando ben 4.300.000 euro al co-finanziamento di 17 opere infrastrutturali in grado di generare finanziamenti sul territorio regionale per circa 25 milioni di euro.

Relativamente al progetto che riguarda Pianella – aggiunge il primo cittadino – si tratta di una riqualificazione tanto attesa quanto strategica per la cittadinanza poiché si interverrà sulla ristrutturazione del Palazzo De Caro, edificio di grande importanza storica, già sede municipale, tutelato dalla soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo, che verrà destinato alle attività culturali locali ed il mercato coperto, ormai chiuso da anni per inagibilità, che verrà riammodernato per costituire insieme opportunità di vetrina dei nostri prodotti di eccellenza e luogo di aggregazione sociale sul modello dei moderni mercati metropolitani, dove ai tradizionali banconi dei prodotti freschi del territorio si affiancano bar, ristoranti ed altre attività enogastronomiche.

L’importo complessivo a disposizione dell’ente è di € 1.470.000 e una volta firmata la convenzione si avvieranno le fasi di avanzamento progettuale per cercare di concludere tutto l’iter nei successivi 15 mesi.”