Ancora una volta la Protezione Civile P.I.V.E.C. Distaccamento Farindola che opera sui territori dell’Alta Area Vestina è al centro della Solidarietà. Infatti dopo aver avviato la raccolta materiali Pro-Ucraina coinvolgendo in primis i Sindaci e le Comunità di Farindola, Civitella Casanova, Villa Celiera e poi interessando gli alunni e le loro famiglie, i docenti e tutto il personale degli Istituti di Istruzione Superiore “L. da Penne – M. dei Fiori” e I.T.C.G. “Guglielmo Marconi”, mercoledì scorso è partito dalla loro sede un Tir di 12 metri con 6.5 Tonnellate di materiale (cibo secco e scatolame, farmaci, vestiario invernale per adulti e bambini, beni per la prima infanzia, coperte, prodotti per l’igiene personale e per gli animali domestici, acqua) per la città Ucraina di Rivne, dove ad aspettare il materiale questa mattina c’erano i Volontari della Fondazione Internazionale di Beneficienza “CHAIKA”. Alla partenza ad augurare un forte “in bocca al lupo” c’erano: il Coordinatore P.I.V.E.C. Distaccamento Farindola che, oltre a ringraziare i presenti, ha rimarcato l’importanza di sinergia tra forze sul territorio, i Volontari che hanno prima stoccato il materiale e poi caricato, il Sindaco di Farindola Ilario Lacchetta, il Sindaco di Civitella Casanova Marco D’Andrea, la Preside dell’I.T.C.G. “Guglielmo Marconi” Angela Pizzi che ha ringraziato la Protezione Civile P.I.V.E.C., i Docenti, il personale Ata e tutte le Famiglie che hanno contribuito a portare un po’ di sostegno a tante famiglie in difficoltà schiacciate dalla guerra, la Preside, Eleonora Dell’Oso, dei Licei “M. dei Fiori – L. da Penne” che ha testimoniato la volontà di accogliere i primi profughi giunti nel nostro territorio e di fare tutto il possibile per un’efficace integrazione che possa far dimenticare presto l’orrore della guerra. Un ringraziamento particolare va anche ai cacciatori della Squadra Cinghialai “Santa Maria” che hanno dimostrato un profondo senso di vicinanza al popolo ucraino affidando la propria raccolta alla P.I.V.E.C. Distaccamento Farindola affinché giungesse a destinazione.